Tutorial: Come ho elaborato questa foto della via lattea – aggiornato, tutti e tre i video sono online!

Questo post parla della fase successiva alla ripresa, ovvero l’Elaborazione degli scatti ottenuti nella nottata.

Prima di iniziare vi rimando all’articolo con la mini-guida per attrezzarsi e realizzare le proprie astrofotografie:

Guida: Che attrezzatura occorre per fare astrofotografia a largo campo con fotocamera DSLR e come usarla!

L’immagine che ci ha ispirato questo post, non ha bisogno di particolari inquadrature, è un Ultra wide angle a 10mm, semplicemente puntando in alto la fotocamera, cercando di “inquadrare più via lattea possibile” ed è stato realizzata da me e Valentina la notte dell’8 luglio 2016 a 2400 metri sulle Alpi, al solito Colle di Sampeyre. Abbiamo utilizzato uno Skywatcher StarAdventurer, una Canon EOS CentralDS 50D impostata a 2500iso ed un obiettivo Sigma 10-20mm EX DC hsm con il diaframma tutto aperto a f/5.6, con tempi di scatto intorno ai 170 secondi. Abbiamo realizzato una 30ina di scatti per un integrazione totale di 30 minuti (tolti alcuni scatti con passaggio di nuvole)

Realizzata la fase pratica, di RIPRESA, ora passiamo all’elaborazione della serie di scatti e lo stacking, ovvero l’unione di tutti gli scatti in un’unica immagine con il dettaglio ed il contrasto amplificati da tutto il segnale che  è stato estrapolato dai singoli scatti tramite il software.

Per la nostra astrofotografia della via lattea, siamo partiti dai singoli scatti RAW come questo:

IMG_3816
che seppur a fuoco e sotto un cielo buio come sulle Alpi occidentali, non ha l’incisività ed il dettaglio dell’immagine finita, anche se proviamo a bilanciare i colori sullo scatto singolo:

IMG_3817
Il set di tutorial  che vi presentiamo, della durata complessiva di poco meno di un’ora diviso in tre tutorial distinti, non entrerà nel merito di ogni singolo passaggio (altrimenti invece che 1 ora durerebbe 1 giorno intero almeno) ma cercherà di dare un’infarinatura minima sui passaggi eseguiti, uno per uno,  che porteranno ad ottenere l’immagine realizzata della via lattea in copertina.
Inseriremo in futuro altri tutorial dettagliati di funzioni specifiche, ma è necessario prima definire un workflow di elaborazione, di modo poi da saper applicare con cognizione di causa e comprendere in specifico le elaborazioni più complesse in esso.

Ho già inserito online tutti e tre i video tutorial in formato Mp4, ed in dobbia lingua, sia ITALIANO che INGLESE (solo testo su schermo, nessun audio), il primo di sei 6 minuti totali per 40 Mbytes, il secondo episodio di 12 minuti per un peso di 75 Mbytes ed il terzo, il più corposo, di circa 25 minuti per un peso di 180 Mbytes mentre Il formato utilizzato per questi video è lo standard MP4.

In allegato ad ogni video-tutorial di questo set, troverete il file “stacked” da caricare con Deepskystacker in formato .TIF e il file FITS da caricare su Startools, per fare voi stessi esercitazione sugli stessi file grezzi!

Con il primo episodio di questo set inizieremo dagli scatti raw eseguiti con la nostra fotocamera DSLR e calibreremo i colori dell’immagine prodotta e correggeremo la gamma. Tutto con un software gratuito molto famoso, Deepskystacker (scaricabile da: http://deepskystacker.free.fr/english/index.html) e per produrre un’immagine finale, che confronteremo con le altre ed useremo per produrre l’immagine della via lattea finale che avete visto in questo posto e sui vari social network.

 

Per poter vedere i nostri video-tutorials completi, è possibile, acquistando il singolo video-tutorial tramite la piattaforma Selz, che garantisce sulla sicurezza della transazione, e permette sia lo streaming del video che il download del video file con il contributo di soli 5 Euro ad episodio video.

questi è il widget Selz per l’acquisto diretto:

Il secondo episodio video necessita dell’impiego del software Startools (a pagamento, ma di cui è possibile scaricare la demo): http://www.startools.org
E riguarda la generazione di una seconda immagina streatchata, di cui andrà anche calibrato il colore e la gamma, con il software di cui sopra, partendo da un’immagine non calibrata generata da Deepskystacker come indicato nel precedente VideoTutorial.

un piccolo preview:

ed il file disponibile su Selz al costo di  5 euro:

L’ultimo video che completa l’elaborazione , e che comprende l’uso dei software commerciali Adobe Photoshop e Lightroom  (ma che puo’ essere eseguita anche con software opensource come Gimp, è solo un esempio che potete seguire e magari anche migliorare) è online, questo è un piccolo preview gratuito su youtube:

Il terzo episodio completo è disponibile sempre su Selz in cambio di un contributo di 5 euro:


Speriamo di aver fatto cosa gradita ai tanti che ci chiedono come fare a fotografare la via lattea, e se avete dubbi, chiedete!

🙂

Grazie infinite a chi ci da supporto! ♣

Ti è piaciuto questo articolo? Dona un piccolo contributo a xamad.net - BLOG su Patreon, ci consentirà di acquistare nuova attrezzatura!

2 Commenti Aggiungi il tuo

  1. Greg ha detto:

    Good evening, you have done a great job with these set of videotutorials, congrats!, I was able to improve a lot my mlkyway images, but I have a doubt in the third episode, with Photoshop … I don’t understand a step described and I wrote an email,can you tell me something about? thanks!
    Greg

    1. Gianni Cerrato ha detto:

      🙂 Thanks Greg and sorry for the delay, i’ve wrote you a private message!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *