Il Drizzle, un algoritmo studiato per lo Spazio profondo

Questa funzione è presente nei principali software per elaborazione astrofotografica più in uso, e per intenderci, nei commerciali “Nebulosity” e  “PixInsight” e nel  freeware “Deepskystacker“. Quel che la rende speciale è la capacità è di ottenere degli ingrandimenti dell’area fotografata, con maggior definizione, senza comprometterla con ulteriore rumore come invece accadrebbe sovracampionando un crop al 200%, ed in…

Vento di rinnovamento sui cataloghi DSO?

Qualche giorno fa un post sul socialnetwork Facebook, condiviso da un amico Astrofilo di Taiwan ha destato la mia curiosità : Robert Gendler, noto astrofotografo americano ha pubblicato un’immagine realizzata unendo gli scatti di astrofotografi amatoriali tra cui Adam Block (noto per le sue belle astroimmagine soprattutto planetarie) a quelli del noto Osservatorio giapponese SUBARO che ritrae…